La baby sitter deve essere in regola

La baby sitter deve essere in regola

Molti si chiedono se la baby sitter deve essere in regola, complice anche un po’ di confusione sull’argomento.

La baby sitter è la figura professionale che lavora nel contesto domestico e si occupa di assistere neonati e bambini

In questo momento, in cui a causa della diffusione del Covid-19, molti lavoratori hanno dovuto trasformare le proprie case in ufficio e le scuole sono state chiuse per periodi molto lunghi, il lavoro da baby sitter è più che mai prezioso.

La baby sitter fornisce un valido aiuto nel caso in cui genitori o nonni non possano accudire i minori e le mansioni da svolgere possono anche variare da contesto a contesto, possono dover sorvegliare il sonno dei bambini, fargli compagnia nel gioco, preparare i pasti o preoccuparsi della loro igiene personale

Se poi farai da baby sitter a bambini un po’ più grandi, probabilmente dovrai aiutarli nel fare i compiti, o accompagnarli e andare a prenderli da scuola o da altri luoghi.

Spesso dovrai essere automunita e svolgere il lavoro prevalentemente nel domicilio della famiglia con orari flessibili da concordare.

Per tutti questi motivi la baby sitter deve essere in regola, per tutelare sé stessa ma anche i genitori presso cui lavora. Inoltre, ancora oggi è uno dei lavori in crescita per il genere femminile.

Devi sapere che l’assunzione a tempo indeterminato non è l’unica alternativa.

I genitori che vorranno usufruire saltuariamente della tua prestazione professionale potranno utilizzare il cosiddetto libretto di famiglia regolarizzando così la tua posizione presso l’INPS. 

Se invece farai la baby sitter in maniera continuativa, dovrai essere assunta.

Ecco i tuoi principali vantaggi dall’essere messa in regola con un contratto di assunzione:

  • Veder riconosciuta la serietà del lavoro che svolgi;
  • Avere l’assicurazione sanitaria INAIL che ti tutela in caso di malattie o infortuni;
  • Ricevere il pagamento dei contributi con cui costruire un futuro più sereno per quando arriverai all’età della pensione;
  • Maturare il diritto alla disoccupazione per avere un paracadute semmai perderai il lavoro. 

Ovviamente i vantaggi ci sono anche per la famiglia che ti assume, il fatto che tu abbia un’assicurazione sanitaria li tutela in caso di infortunio, inoltre sono protetti anche nel caso in cui tu di punto in bianco smettessi di lavorare per loro, mettendoli così in difficoltà.

Chiarito perché la baby sitter deve essere in regola, vediamo come. 

Esempio di assunzione per baby sitter

La pratica di assunzione può essere svolta autonomamente o con l’ausilio di CAF e patronati, e nella lettera di assunzione ci saranno tutte le condizioni su cui si baserà il tuo lavoro da baby sitter:

  • Data di inizio del rapporto di lavoro
  • Livello di inquadramento e mansione
  • Residenza ed eventuale diverso domicilio
  • Ammontare della retribuzione
  • Luogo di lavoro ed eventuale previsione di spostamenti (ad esempio per le vacanze estive)

Ecco un esempio:

Datore di lavoro: 

Nome e Cognome

Nato il __ a __ Indirizzo __ Documento N. __ valido sino al __ rilasciato da __ Codice Fiscale __

Lavoratore: 

Nome e Cognome

Nato il __ a __ Indirizzo __ Documento N. __ valido sino al __ rilasciato da __ Codice Fiscale __

Si conviene e si stipula un rapporto di lavoro domestico a tempo determinato 

– il rapporto di lavoro avrà inizio il giorno __ e termine il giorno __

– Livello __ 

– Qualifica __

– periodo di prova è di __ giorni di lavoro effettivo

– l’orario di lavoro settimanale è di numero ore __ alla settimana così suddiviso: __

– il riposo settimanale sarà ___

– il lavoratore si impegna, ove richiesto con anticipo, ad effettuare eventuali ore di straordinario richieste o lavorare in orario notturno

– il luogo dove verrà espletata l’attività lavorativa è ___

– il lavoratore si impegna, ove richiesto con anticipo, a seguire il datore di lavoro in vacanza o luoghi di soggiorni temporanei

– le ferie (max 26 gg. in un anno) saranno concordate tra le parti.

Al presente contratto si applicano tutti gli istituti indicati al CCNL, ivi compreso quanto indicato all’art. 52, relativamente alla corresponsione dei contributi di assistenza contrattuale. Per tutto quanto non previsto si fa riferimento al CCNL di cui in epigrafe. 

Le parti si impegnano a trattare i dati personali da loro forniti nel rispetto della normativa di cui al D.Lgs. n.195/2003 come integrato dal GDPR 2016/679 e successive modificazioni. 

Letto, approvato e sottoscritto 

Luogo e data_____ Firma Lavoratore_____ Firma datore di lavoro _____ 

Ora che sai se la baby sitter deve essere in regola e hai un esempio pratico di contratto di assunzione, hai tutte le carte in regola per poter svolgere professionalmente e serenamente il tuo lavoro con i bambini.

Scrivi nei commenti che ne pensi e quali sono le tue opinioni su come svolgere al meglio questo lavoro.

Leave a Reply

Your email address will not be published.